Da: Suor Alda ai Padrini, Amici e Collaboratori
Inviato: venerdì 3 Ottobre 2014

Carissimi Padrini e Madrine, Amici, Collaboratori e Benefattori delle opere di bene che noi Serve di Santa Maria del Cenacolo portiamo avanti, col vostro prezioso sostegno: Centro Orfani, Asilo, Borse di studio, sostegno a famiglie disagiate e persone anziane o malate, mamme nubili, contributi alimentari, ecc..
Anzitutto vi saluto di cuore augurando ogni bene a ciascuno/a e ai vostri cari. Voi ormai siete "parte della nostra famiglia" tramite i vincoli di fraternità e di solidarietà che ci uniscono. Noi siamo convinte di questo per il fatto di averci aiutato tanto a sopravvivere, a crescere, a formarci, e a portare avanti le diverse opere di misericordia qui, al Cenacolo. Davvero un GRAZIE profondo. Chiediamo a Dio che si realizzi in voi quanto leggiamo nel Vangelo: "Venite, benedetti del Padre mio, ricevete in eredità il Regno preparato per voi fin dalla creazione del mondo, perché ho avuto fame e mi avete dato da mangiare, ho avuto sete e mi avete dato da bere, nudo e mi avete vestito" (cfr. Mt 25, 34-36). In realtà, quanto noi siamo e possediamo: valori, educazione, case, mezzi... l'abbiamo ricevuto da voi! E per questo, sinceramente, mille volte grazie.

La situazione attuale del Cenacolo non è facile dal punto di vista della gestione delle opere (Orfanotrofio, Asilo, Scuola...), dell'autonomia alimentare (una forte e continuata siccità ci fa soffrire tutti...), dei mezzi di trasporto e di lavoro (Land-Rover e Trattore fermi per mancanza di pezzi di ricambio, e manutenzione del pulmino, spese troppo pesanti da affrontare per noi...), ecc. Siamo in forte crisi perché di fatto poche delle opere che negli anni scorsi abbiamo intrapreso oggi non vanno avanti come vorremmo, sia per cause strutturali e contingenti e di gestione. Tutto un insieme di imprevisti ci è venuto addosso.
L'Asilo è rimasto con pochissimi bambini (sette) dovuto al fatto di non avere, dall'inizio dell'anno, un mezzo di trasporto adeguato per raccogliere e riportare a casa i piccoli. Attualmente le poche iscrizioni non servono a coprire le spese. Ma vogliamo tentare di nuovo per il prossimo anno. Infatti, da pochi mesi disponiamo di un pulmino con capacità per almeno una ventina di bambini.
Abbiamo la speranza di poter mettere in motto il Land-Rover, che però ha bisogno di una riparazione che costerebbe 1.652,00 eu.
La Scuola Secondaria l'abbiamo chiuso nel 2012, per due ragioni principali: a) Perché il governo decise di costruire la propria Scuola nelle vicinanze alla nostra, e così le famiglie non inviarono più studenti da noi. Senza i contributi mensili degli alunni non potevamo pagare i Professori. b) Durante questi due ultimi anni abbiamo consegnato le istallazioni al governo, per attività di formazione di adulti, nella speranza di un promesso aiuto, mai arrivato. Non solo, le strutture sono state molto danneggiate. Ora però vogliamo abilitarla come Istituto Politecnico Medio al servizio dei numerosi giovani della zona, offrendo Corsi brevi di Inglese e Agronomia (già in atto, con 18 e 38 alunni rispettivamente), e in un prossimo futuro, anche di Informatica (e più avanti Editoria e Gestione), se riusciremo ad ricavare fondi per comprare circa vinte (20) computer e offrire questo corso già per l'inizio del 2015.


Il tetto dell'edificio dell'Orfanotrofio ha avuto delle infiltrazioni di acqua e ha bisogno di riparazione. Oltre a ciò, un'invasione di pipistrelli ha rovinato il sottotetto. Mi dispiace molto che i costruttori di queste edifici siano stati disonesti, abbiano impiegato materiale di scarsa qualità e ci abbiamo pure ingannato. Ma noi da sole non ce la facciamo a ricostruire le nostre strutture, e questa è la ragione della cattiva manutenzione degli edifici.
Oggi abbiamo unicamente 11 bambine orfane o di famiglie disagiate. D'ora in avanti soltanto accoglieremo delle bambine, e la possibilità di fare delle Adozioni a Distanza sarà unicamente a livello di GRUPPO", non più individualmente. Per questo, chiediamo ai Padrini e Madrine di voler rinnovare le loro Adozioni verso il "Gruppo di Orfane del Cenacolo". Come mai non ci sono i bambini e le bambine degli altri anni? Per tre ragioni: a) perché l'orientamento delle Sorelle è quello di accogliere unicamente delle bambine, per la difficoltà a portare avanti una educazione congiunta di maschi e femmine. Non siamo ancora sufficientemente preparate per questo. L'abbiamo visto nella nostra esperienza. b) Perché un buon numero di ragazzi e ragazze sono cresciuti in questi anni e sono stati richiamati dai propri parenti o loro stessi hanno lasciato il Cenacolo per andare da qualche famiglia o amici, nelle vicinanze o lontano da noi. c) Perché la politica attuale del governo con relazione agli Orfani è quella di inserirli in famiglie disposte ad accoglierli, promettendo loro di offrirgli assistenza (cibo, vestiti, materiale scolastico... ma che in realtà non avviene), e quindi anche di scoraggiare le famiglie da portargli nelle strutture di accoglienza private (della chiesa, di ong, ecc). Quali sono nel momento attuale le nostre Priorità?

 

  • La PRIMA priorità è cercare di generare delle entrate per la propria sopravvivenza e di ridurre al massimo le spese. Per questo, l'attivazione della Scuola, da trasformare in ISTITUTO POLITECNICO al servizio dei giovani della zona, sarà la nostra prima priorità, assieme a chi ci vorrà sostenere. In particolare, abbiamo bisogno di almeno una ventina di Computer (costo unità 160 eu).
  • La SECONDA priorità sarà quella di trovare finanziamento per riparare il LAND-ROVER: il preventivo è di 1.652,00 eu.
  • La TERZA priorità è la riparazione del tetto DORMITORIO DELLE ORFANE e riposizione di sanitas.
  • La QUARTA priorità sarebbe l'acquisto di un nostro importante mezzo di lavoro per l'autosostentamento alimentare: un TRATTORE, il cui preventivo è di 18.000,00 eu.

Cari Padrini e Madrine, Amici, Collaboratori e Benefattori: Questa è la nostra realtà in questo momento. Grazie per tutto. Preghiamo per voi ogni giorno affinché il Buon Dio vi benedica col suo Amore, e Santa Maria del Cenacolo vi sostenga e accompagni nel cammino della vostra vita.
Suor Alda Macuàcua, Responsabile delle Serve di Santa Maria del Cenacolo - Xai-Xai (Gaza) Mozambico
Mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. Telf. 00-258-823983620. (Coordinamento, fr Honorio Martín. Mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.). Via Monte Senario, n. 3474 – 50036 VAGLIA, Fi)

SERATE DEDICATE AD ONLUS ED ASSOCIAZIONI

ONLUS AMICHE

Coordinate bancarie per le vostre donazioni:

Ass. Teatro7 Solidarietà Onlus
Via Benevento, 23 - 00161 Roma
C.F. 97491750580

CC Banca Unicredit
AG. Piazza Lecce (RM)
IBAN: IT 75 R 02008 05212 000010976798
Questo sito web utilizza i cookie per personalizzare i contenuti, comunicare e fornirti un'esperienza di navigazione migliore, più veloce e più sicura.